Stile tradizionale della famiglia Yang

Tui Shou

 

Il Tui Shou, letteralmente “Spingere con le mani”, si inserisce all’interno dell’insegnamento tradizionale del Tai Chi Chuan della famiglia Yang come ponte tra lo studio della forma tradizionale e la vera e propria espressione dell’arte marziale.

I principi sono gli stessi della pratica della Forma, prevalendo l’aspetto del radicamento e della contemporanea leggerezza e flessibilità.

Il Tai Chi segue la teoria dello Yin/Yang.

Se esegui solamente le forme da solo, impari solo un lato.

Così per seguire la teoria, da un lato pratichi da solo, ma questo non ti dà la comprensione dell’altro lato.

Devi capire anche l’altro lato, lavorando con altri.

Ciò ti fornisce una differente esperienza di coordinazione dei tuoi movimenti, posizione ed energia.

Questo tipo di pratica ti insegna come puoi rilassarti in modo da essere come un liquido, così puoi adattarti a qualsiasi forma e quindi trovare un equilibrio col tuo avversario.

Del Gran Maestro Yang Jun

Firenze-TaiChiChuan-studio-tuishou

Il lavoro si svolge in coppia. Con l’approfondirsi della pratica si inizieranno ad applicare le energie studiate nella Forma a mani nude, che riveleranno nel Tui Shou tutta la loro valenza marziale.

La pratica del Tui shou, parte essenziale nello studio del Tai Chi Chuan, richiedendo il contatto fisico che dolcemente abitua al confronto con l’altro, è utile anche per socializzare. Non é infrequente che la pratica del Tui shou insegni a “sentire” il proprio compagno di allenamento (o anche un eventuale avversario) anche da un punto di vista che “va oltre” il lato fisico.

Spingere con le mani è l’esplorazione reciproca delle energie interne e dipende principalmente dal senso del tatto. Il metodo coinvolge due persone che entrano in contatto con le braccia, aderendo l’una all’altra e usando i movimenti a spirale Taiji” (Gafney, pg. 150)

Il Tui shou costituisce la parte “Yang” dello studio del Tai Chi Chuan (la parte Yin è la Forma), quella che si manifesta più apertamente. Con il Tui Shou si comprende se quello che si è studiato praticando la Forma funziona oppure no. E’ il riscontro oggettivo che dimostra se quello che si è imparato segue i principi del Tai Chi Chuan oppure se deve essere migliorato o cambiato.

 

Come dice il Gran Maestro Yang Jun: “le Forme non sono l’obiettivo, l’obiettivo è capire l’energia”.

Ciononostante, essendo la pratica raffinata espressione del mutamento dell’energia, nessuna forzatura deve essere usata nell’allenaamento/studio del Tui shou. La perfezione del Tui shou non richiede la determinazione nel voler necessariamente sopraffare l’altro, ma lo studio per verificare se riusciamo ad applicare i Principi fondamentali e gestire l’energia attraverso il cambiamento.

Il Tui shou insegna a trasformare una forza, un colpo, una presa che ad esempio cerca di immobilizzarci, in una forza, un colpo, una presa che viene restituito senza dispendio di energia. Non c’è forza che non possa essere trasformata, non c’è direzione che non possa essere mutata, non c’è energia che non possa essere deviata o restituita. Il Tui Shou dona importanti insegnamenti anche dal punto di vista emotivo insegnandoci a superare le “naturali” rigidità cui costantemente siamo sottoposti e migliorando il modo di relazionarci con gli altri e di considerare noi stessi.

Attraverso la comprensione di Spingere con le mani si può imparare a bilanciare lo Yin e lo Yang nella vita quotidiana. Quindi la qualità della vita come un tutt’ uno è migliorata.” (Jou Tsung Hwa, pg. 242)

 

Il canto di spingere con le mani

(revisionato da Wang Zongyue)

In parare (peng), tirare indietro ruotando (lu),

premere (ji) e spingere (an),

dobbiamo essere coscienziosi

Sopra e sotto si seguono l’un l’altro;

l’altro ha difficoltà ad avanzare.

Lascialo venire e colpire con grande

forza. Guida il suo movimento, usando

quattro once per respingere mille libbre.

Attiralo nel vuoto, collegati, poi

rilascia. Aderire, connettere, incollare, seguire,

senza mollare né resistere.

tradotto in inglese da Luis Swain in”Conoscere il taijiquan stile Yang”, Berkeley, Blu Snake Books, 2006, pg 219

 

Come sempre, anche nel Tui shou possiamo distinguere Yin e Yang, fisico ed energetico, pieno e vuoto – a più livelli – che continuamente mutano e si trasformano l’uno nell’altro.

Questi presupposti fanno del Tui shou una preziosa occasione di crescita nella pratica, di elaborazione dei principi del Tai Chi Chuan e della loro applicazione in tecniche di autodifesa, gestione dello stress e delle situazioni che in generale possono crearsi.

“Nei tempi antichi, il Tui shou del Tai Chi Chuan era anche conosciuto come premere le mani, allenarsi al pugilato, combattere con le mani, aderire con le mani – tutti questi modi rientrano nel Tai Chi Chuan.

Dopo aver raggiunto un certo livello di abilità il tui shou è usato come uno strumento di pratica del Tai Chi Chuan. Due persone stabiliscono un contatto l’una con l’altra attraverso le mani, ruotando e avvolgendosi mutualmente, seguendo i requisiti del Tai Chi Chuan di ‘incollare, aderire, connettere e seguire’ e applicando le otto energie di “parare, tirare indietro ruotando, premere, spingere, afferrare e tirare, dividere, colpo di gomito e colpo di spalla”.

Inoltre si devono seguire i principi del non perdere il contatto o fare resistenza, trovando una via di uscita da ogni situazione, seguendo una curva e poi estendendo e girando dolcemente.

Usare il senso del tatto e la coscienza del corpo per capire il livello di energia dell’avversario, la sua velocità e direzione. Inoltre scegliere il metodo appropriato di attacco o di difesa, stabilizzando il proprio centro, scalzando il centro dell’avversario; causando in tal modo la sua perdita di equilibrio o caduta.

Il tui shou taiji è uno sport di difesa che richiede abilità, potenza, intelligenza e coraggio”.

Gran Maestro Yang Jun

 

 

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando ad utilizzare questo sito senza modificare/adattare le impostazioni dei cookie e di privacy-sicurezza sul tuo browser o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi